Recensione:Samuel-Il codice della bellezza

COVER-DIGITALE-SAMUEL-2-2-bassa.jpeg

Domanda:Quando dopo più di 20 anni di  onorata carriera una delle band più note e innovative del panorama italiano come i Subsonica può permettersi di prendere una pausa,cosa possono fare nel mentre i membri del suddetto gruppo?Girarsi i pollici?Farsi una famiglia?Cambiare casa discografica?(Cosa per altro fatta,con il passaggio da Universal alla Sony)

Risposta:Qualcuno può decidere di diventare insegnante in un talent(il Tastierista Boosta che recentemente proteste aver visto ad Amici),altri invece si buttano in progetti  di musica Techno come Deejay(Max e Ninja,con il progetto Demonology Hi-Fi) o racimolano featuring qua e la (il bassista Vicio, comparso nell’ultimo album di Ermal Meta nel brano La vita migliore) ma …..se sei il cantate del gruppo?Ovvio fai un album da solista.

Continua a leggere

Annunci

Quando si dimenticano le chiavi della porta e si entra dalla finestra

“Toc Toc, c’è nessuno?”

.

.

.

Ma certo,ovvio che non risponda nessuno, ho lasciato disabitato questo posto per quasi un anno e mezzo.

E me ne pento,molto. Perchè proprio più di un anno fà,in una noiosissima serata di Ottobre,avevo aperto questo spazio per tutto quello che mi interessava e con il quale non riuscivo a trovare nessuno con cui parlarne,un posto dove potevo esprimere i miei pareri sul più disperato argomento,una “casa dei folli”  dove chiunque capitasse per sbaglio qui potesse dedicare dieci minuti del loro tempo a leggere i “consigli di un pirla”(citare le canzoni degli Articolo 31 mi viene quasi naturale,dato che ultimamente sono tornato ad ascoltarli spesso).

E invece dopo un paio di articoli,la grande o piccola cosa chiamata ansia da prestazione,unità a quella piccola vocina che ti entra nella testa e ti sussurra:”mazza aò, ma scrivi proprio da cani!!Ma siamo sicuri vale la pena fare sta cosa qui?”  E quel ricordo di Mead di quando studiavi psicologia diceva che non tutti sono in grado di trascrivere i propri pensieri e discorsi orali in qualcosa di scritto (Forse non erano queste le parole testuali,ma menomale che la materia l’ho passata due anni fa) mi hanno causato un blocco di scrittura e qui non c’ho messo più piede.Certo, ogni tanto mi veniva la voglia di riprenderlo e scriverci qualcosa,ma li entrava in gioco la prigrizia procastinatrice e si rimandava sempre a “poi”.

Ma quindi,per quale motivo sto tornando a scriverci proprio ora? Continua a leggere

Mtv Video Music Award Japan 2015 – Quando anche i Giapponesi provano a fare gli Americani

Qualche settimana fa era impossibile non sentire i media parlare degli MTV Europian Music Award che si sono tenuti il 26 Ottobre a Milano (ma se non ve ne fregato niente tranquilli, non siete soli) e che ha visto numerosi artisti europei (ma anche no) e artisti internazionali arrivare nel bel paese per presenziare alla cerimonia di premiazione e cantare al World Stage (peccato che erano quasi tutti li solo per vedere Marco Mengoni, ma so dettagli.)

Ma con tutte queste cerimonie speciali,trasmesse in diretta, che tanto piacciono a noi (VMA,EMA,AMA,NJR e via), potevano i Giapponesi e gli Asiatici rimanere indietro è provare a farne uno pure loro? Certo che no ed ecco che arriva PUNTALLISIMO (in ritardo di 5 mesi) e attessisimo per la 13°Edizione edizione gli MTV VIDEO MUSIC AWARD JAPAN

safe_image Continua a leggere

20 Days Of Tales Of – Parte 2

Dopo i primi 10 giorni,ecco gli altri e ultimi 10 giorni

Giorno 11- Città o Dungeon dove ti piacerebbe vivere

Fenmont di Tales Of Xillia

premesso che io amo le città che nonsisaimaiperchè hanno un clima notturno nei giochi di ruolo,Fenmont mi è sempre piaciuta fin dal primissimo Artwork,forse essendo la prima città del gioco o forse anche perchè considerando che il mondo del gioco si inspira agli ambienti tipici asiatici, questa città lo ricorda molto poco e mi ricorda di più l’ ambiente dell’ europa est,ma in ogni caso l’adoro tantissimo

ToX-UE-Screenshot068

Day 12- Il tales of più sottovalutato Continua a leggere

20 Days of Tales Of – Parte 1

Nei giorni scorsi,per promuovere l’ultimo capitolo rilasciato in Occidente della serie Tales Of, di nome Zestiria,Namco Bandai ha pensato di sviluppare l’iniziativa “20 days of Tales Of” ovvero quel giochino scemo in cui la gente,una volta al giorno,risponde a una domanda con dei post sui social.

All’inizio ho provato a mettermi di impegno e farlo io, ma per motivi di tempo,voglià e anche che a una certa età le cose me le scordo, non ho più completato,quindi ho pensato…..perchè non completarlo qui?? Anche perchè su  Twitter 140 caratteri non mi bastavano, dato che questa è una delle mie saghe di videogames preferite.

Si ma cos’è Tales of direte voi??? Na roba che se magna direte voi??? ebbene, vi lascio la risposta a Wikipedia (Quella inglese,però perchè quella italiana in fatto di videogiochi fa sempre petare)

The Tales series, known in Japan as the Tales of series (「テイルズ オブ」シリーズ “Teiruzu Obu” Shirīzu?), is a franchise of fantasy Japanese role-playing video games published by Bandai Namco Entertainment (formerly Namco), and developed by its subsidiary, Namco Tales Studio until 2011 and presently by Bandai Namco. First begun in 1995 with the development and release ofTales of Phantasia for the Super Famicom, the series currently spans sixteen main titles, multiple spin-off games and supplementary media in the form of manga series, anime series, and audio dramas.

While entries in the series generally stand independent of each other with different characters and stories, they are commonly linked by their gameplay, themes and high fantasy settings. The series is characterized by its art style, which draws from Japanese manga and anime, and its action-based fighting system called the “Linear Motion Battle System”. Multiple people have become linked with the series, including character designers Kōsuke Fujishima and Mutsumi Inomata, producers Hideo Baba and Makoto Yoshizumi, and composer Motoi Sakuraba. The series was created by Yoshiharu Gotanda.

Most of the main Tales games have been localized for North America and Europe, although almost all of the spinoff titles have not been released abroad. While generally seen as a niche series in English speaking regions, Tales is considered a high-profile property in Japan, just behind other series such as Final Fantasy and Dragon Quest. The series has been gaining popularity in the West since the release of Tales of Symphonia, which is still considered one of its most popular titles. As of December 2013, the series has sold 16 million units worldwide.

Per ulteriori informazioni, Google è il vostro migliore amico.

Ed ora…… sotto con le domande

header_it

Continua a leggere

Che cosa guardo in questo momento?? -Ottobre 2015

Questo post serve principalmente per farvi leggere che cosa sto guardando recentemente,che si tratti di serie tv,anime e programmi vari,sperando magari  di darvi lo spunto di andarli a vedere anche voi o,perchè no, se li state già vedendo,confrontare i miei pareri con i vostri.

In generale non sono uno che ha pregiudizi in quello che guardo o dove lo guardo,vi basta sapere che ODIO dal profondo del mio corazon i talk show politici e non mi va particolarmente a genio la programmazione dei canali mediaset(Italia 2 a parte).

Ho deciso di impostare gli articoli in una determinata maniera,in modo da renderli scorrevoli da leggere,dato che qualcuno mi ha detto che ha trovato i post dell’EXPO troppo lunghi e io accolgo sempre i vostri pareri. 😉

Pronti comunque a leggere cosa ho visto questo mese quindi? VIA Continua a leggere

Chi non muore si rivede

Salve a tutti voi gente,come va la vita?

Lo so,lo so,questo blog non riceve un post da mesi e quelli che avevo scritto erano inutili,scritti male e totalmente sconclusionati,tant’è che ammetto che non avendo un abitudine costante a scrivere su un blog non avevo voglia di mettermi sotto e provare a scrivere qualcosa di decente.

Quindi qual’è il motivo che mi ha spinto a tornare a scrivere di nuovo qui,proprio ora in questo momento?

Bè innanizitutto perchè di questo blog non mi sono dimenticato della sua esistenza nei mesi a venire:La mia originale intenzione non era solo di far vedere agli altri quello   che conoscono di me  da una altra prospettiva,ma  anche provare ad esercitare la mia scrittura e la mia capacità di intrattenere le gente,dato che frequento scienze della comunicazione come facoltà alla università e ultimamente,dato anche un paio di discussioni che non rivelerò perchè non credono importi a nessuno,Ho avuto il beneficio del dubbio se questa fosse la mia vera strada e la giusta facoltà adatta ai miei interessi,da qui una prima spinta a riprendere il blog.

Poi, ho visto ultimamente alcuni miei colleghi mettersi in moto e provare ad usare la loro capacità di communicare e di testare loro stessi tramite YouTube e social network, quindi ammetto che in me si è accesa una mezza voglia di mettermi in gioco, anche per mettermi nella mia distorta mente in competizione con gli altri,peccato solo che io non abbia assolutamente capacità di stare davanti alla telecamera,data la mia faccia da Paperino e la mia voce che quando è registrata in qualunque strumento è discretamente orrenda…..e sicomme qualcuno nel passato,per fortuna,disse che una penna ferisce più della spada,ecco un buon motivo per tornare a scrivere qui.

Ma dopo tutte queste grandi introduzioni,si è capito esattamente di che cosa parlero? Se non ci avete ancora capito una mazza,ve lo spiego in parole povere

Qui proverò a parlare delle mie passioni,di tutte le boiate che mi hanno fottuto il cervello e fatto giocare con i joystick invece che con le ragazze(cit.),di tutte le robe che ascolto, di tutto quello che leggo e guardo …..e forse anche della mia vità reale e del mondo che mi circonda(ma questo lo metto in dubbio)

Qui metterò pensieri,riflessioni, inizierò a fare recensioni, top ten e robe simili e dirvi cosa leggo,gioco,guardo o cosa stuzzica la mia attenzione in questo momento…..

Un bel calderone, per non dire anche BLOG CAZZARO a cui spero il nome MadNesS house sia azzeccato .

Orsu, ho finito di scrivere inutili muri di testo.Se l’introduzione vi ha stuzzicati abbastanza,allora rimanete connessi,perchè ho già molto idee per i post di questo blog,che spero di mettere su tastiera al più presto possibile.

Allora a presto qui,se si va.

Kyo